IL RITORNO DI MARISA A SCUOLA: UNA STORIA IN-INTERROTTA

Lunedi 17 febbraio, alle 18.30, presso il Polo del Novecento (Palazzo San Daniele, Sala ‘900 – Via del Carmine, 14), si terrà l’evento conclusivo della celebrazione di Marisa Ancona, ex allieva del Cavour vittima delle leggi razziali del 1938, deportata ed assassinata a Bergen-Belsen nel 1944.

Interverranno gli studenti e le studentesse di II B, IV D, V A, V B e V C che hanno preso parte al progetto ideato e promosso dal Prof. Francesco Russo, in collaborazione con il Prof. David Sorani. Commento musicale coordinato dal Prof. Gianpiero Lo Bello, con interventi a cura di Samuele De Salvo e Carlotta Savio (II B) e dell’Ensemble Fiati della II F.

Scrive il Prof. Russo:

«Marisa Ancona, morta a quasi 19 anni nel campo di concentramento di Bergen Belsen, è la destinataria di uno stolperstein installato lo scorso 14 gennaio al n° 15 di Corso Tassoni. Qui si situa la sede centrale del Liceo Cavour, la scuola da cui è stata brutalmente allontanata dalle leggi razziste del 1938 e in cui non ritornerà più. Non la casa in cui ha vissuto, ma il suo Liceo: la Scuola diventa, così, la scenografia per la celebrazione di un ritorno simbolico, carico di emozione e di promesse.

La pietra d’inciampo realizzata dall’artista Gunter Demnig, ora incastonata nel marciapiede dinanzi all’ingresso del Liceo, sarà scavalcata, vista, calpestata, contemplata da studenti, docenti, personale scolastico e passanti del 2020: un presente su cui incombe, quotidiana, l’ombra della distrazione e della negazione; in cui si preferisce essere schiavi delle proprie paure, piuttosto che farsi carico della fatica della conoscenza. Una fatica che, però, rende liberi.

Questa di Marisa è una storia vera, interrotta, che l’opera di Demnig riporta vigorosamente in vita e rende permanente; una storia che i ragazzi del Cavour sentono di dover raccontare e rendere attuale; non solo per chi è qui, oggi.»

LOCANDINA DELL’EVENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *